Vai a…

Francesca Piana

Viaggi e fatti di cultura

RSS Feed

aprile 25, 2018

Il mondo delle persone

Leggiamo il mondo dell’ultima quarantina d’anni attraverso gli occhi di persone che sono state protagoniste di ambiti diversi della cultura italiana e internazionale. Scrittori, intellettuali, attori, cantanti, registi, giornalisti, premi Nobel parlano nelle interviste e nei racconti dietro alle quinte di Persone. Protagonisti 1980-2014 (Il Canneto Editore) di Pietro Tarallo, giornalista e scrittore di lungo

Arte

Casa Museo Boschi Di Stefano: l’amore per l’arte

Sembra di essere a Londra, dove il biglietto d’ingresso per i musei si stacca gratuitamente, invece siamo a Milano, nella zona nord-orientale in cui, in onore della massiccia emigrazione italiana verso l’Argentina e il Perù, negli anni a cavallo di fine Ottocento, tra i toponimi troviamo corso Buenos Aires, piazza Lima, piazza Argentina. La Casa

Durer e il Rinascimento tra Germania e Italia

  Una mostra dalla dimensione europea che ha per protagonista Albercht Durer nel quadro dei rapporti artistici tra Germania meridionale e Italia settentrionale tra la fine del Quattrocento e l’inizio del Cinquecento: ecco Durer e il Rinascimento a Palazzo Reale (www.palazzorealemilano.it) a Milano fino al 24 giugno. La mostra, curata dallo storico dell’arte olandese Bernard

Ercolano e Pompei visioni di una scoperta

Uno splendido rilievo marmoreo con corteo bacchico, la testa in marmo di Gaio Cesare, una statuetta di Minerva, un busto di Demostene, un oinochoe con testa di cavallo, un pregevole cammeo in corniola e onice, un anello di re Carlo di Borbone, dodici delle bellissime acqueforti di Giovanni Piranesi e del figlio Francesco, l’inedito taccuino

Caravaggio tra la luce e le tenebre

“Non ho mai pensato alla libertà prima di averla persa”: inizia così il film Caravaggio. L’Anima e il Sangue, con la regia di Jesus Garces Lambert, nelle sale italiane oggi, domani e dopodomani distribuito da Nexodigital (elenco delle sale su www.nexodigital.it). L’alter ego di Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è quella di Manuel Agnelli, il

Frida Kahlo oltre la mostra al MUDEC di Milano

Andate a Città del Messico per capire Frida Kahlo. Con qualche precauzione potete girare la megalopoli e scoprire la passione per l’arte, la creatività, l’umorismo a tratti spiazzante dei messicani, il numero straordinario di librerie, gallerie d’arte e musei, il senso del tempo tanto diverso dal nostro. Ebbe a dire Frida, ed è ancora attuale:

View More ››
Interviste

Carlos Amorales, pad. Messico, Biennale di Arte di Venezia 2017

Carlos Amorales è un uomo riservato. Un artista raffinato. Un poeta. Rappresenta il Messico alla 57 Biennale di Arte di Venezia. Il padiglione che abita con le sue opere è bellissimo a saper guardare. Un’installazione composita e affatto monumentale fatta di dettagli. Gioca con i segni, parla un linguaggio intimo e universale. Segni-disegni appesi alle

View More ››
Reportage

Smart skiing sulle Dolomiti

  Evitate la settimana di carnevale per andare a sciare, se potete. Se proprio non potete, scegliete le piste meno trafficate. Già, direte, ma sulle Dolomiti? Se siete sulle montagne più famose delle Alpi nel mondo, sciare in maniera intelligente si può? Lo smart skiing, in realtà, è possibile (quasi) ovunque. Vi suggerisco come passare

Savona, la bell’addormentata

Se andate a Savona, andateci nel fine settimana, altrimenti troverete i luoghi più interessanti da visitare rigorosamente chiusi, a eccezione di qualche ora mattutina o delle aperture straordinarie nei giorni di approdo delle navi da crociera. La città, che ha dato i natali a personaggi illustri quali papa Giulio II, mecenate tra altri di Michelangelo

Che romantica Siracusa a Natale!

Cara, questo Natale ti va di cambiare? Andare vicino per andare lontano? Dimenticare le code in autostrada per il Brennero, l’overbooking in aeroporto, le Maldive sovraffollate? Che ne diresti di dormire dove si davano appuntamento dei e ninfe, Apollo, Atena, Aretusa, Alfeo, intrecciando amori? Pranzare come Dio comanda tra i vicoli arabi di quella che

A Copenaghen in famiglia sotto Natale

Il periodo più affascinante per visitare Copenaghen in famiglia è quello da fine novembre a poco prima di Natale quando la capitale della Danimarca è già addobbata a festa, ma non ancora troppo affollata. Il piccolo centro storico si raggiunge in appena dodici minuti dall’aeroporto in treno. L’atmosfera è allegra e gli addobbi sono splendidi:

A Venezia con i bambini per le vie dell’arte

L’Arsenale, Venezia © Francesca Piana Sapete come si chiamano le piazze a Venezia, bambini? A parte piazza S. Marco, tutti gli altri sono campi perché erano coperti di erba, campielli se sono piccoli. E le vie? Calli, che deriva dal latino callis, i canali si chiamano rii, rio al singolare (tranne quelli più grandi), mentre

View More ››