Vai a…

Francesca Piana

Viaggi e fatti di cultura

RSS Feed

Aprile 6, 2020

A Marsiglia con un adolescente?

  “Qui sono cazzuti” osserva l’adolescente appena sbarcato nel Vieux Port di Marsiglia. Intende: tosti. Non ha letto nulla di Jean Claude Izzo, il più celebre scrittore marsigliese contemporaneo, scomparso prematuramente a cinquantacinque anni. Eppure, guardando le facce della gente che passeggia lungo il Porto Vecchio, ha colto con la rapidità dell’età il principale tratto

Arte

Apre la sontuosa Casa Museo Paolo e Carolina Zani

È la realizzazione di un sogno la Casa-museo della Fondazione Paolo e Carolina Zani appena aperta a Cellatica, a nemmeno otto chilometri da Brescia. Defilata, dissimulata, insospettabile dall’esterno, è una vera sorpresa, un tripudio di opere d’arte e oggetti preziosi. Imprenditore illuminato, Paolo Zani era un collezionista autodidatta con un grande istinto per l’arte e

Ermitage. Il potere dell’arte

  Il 21, 22, 23 ottobre nelle sale cinematografiche italiane (info e biglietti su www.nexodigital.it) esce il bellissimo film documentario Ermitage. Il Potere dell’Arte, che è molto di più che una straordinaria narrazione sulla nascita e l’evoluzione del Museo dell’Ermitage a San Pietroburgo. È un affresco magistrale sulla storia e la cultura russa dall’epoca dello

Il Grey Cat Jazz Festival in Maremma

Splendide località della Maremma grossetana accolgono ogni estate i concerti del Grey Cat Jazz Festival (www.eventimusicpool.it), giunto alla 39 edizione dedicata al grande pianista francese Michel Petrucciani a vent’anni della sua scomparsa. Tra queste la rocca di Scarlino, il teatro delle Rocce di Gavorrano, il Cassero senese di Grosseto, la Cava di Roselle, il chiostro

58 Biennale di Arte di Venezia. Intervista a Voluspa Jarpa

  L’artista cilena Voluspa Jarpa alla 58 Biennale d’Arte di Venezia (in programma fino al 24 novembre) nel Padiglione del Cile presenta l’interessantissimo Altered Views, Miradas alteradas. Analizzando la storia coloniale, che viene solitamente presentata dal punto di vista dei paesi egemoni, l’opera invita a invertire la prospettiva e a mettere in discussione il racconto dei

Gauguin a Tahiti

“Mi affaccio sull’orlo dell’abisso” sono le parole di attacco di Paul Gauguin nel bellissimo film Gauguin a Tahiti. Il paradiso perduto, nelle sale cinematografiche italiane il 25-26-27 (info, biglietti ed elenco delle sale cinematografiche su www.nexodigital.it). Il soggetto è di Matteo Goldin e Matteo Moneta, anche sceneggiatore, la regia di Claudio Poli. Il narratore è

View More ››
Interviste

L’alta cucina in Messico: chef Enrique Olvera

  Alla quindicesima edizione di Identità golose, a Milano, nell’ambito della tematica “Il fattore umano: costruire nuove memorie”, che intende legare il passato al futuro, lo chef messicano Enrique Olvera tiene la sua lezione dal titolo “il contesto è essenziale”.   Lo chef messicano, considerato il Bottura del Messico, nel 2000 ha aperto a Città

Carlos Amorales, pad. Messico, Biennale di Arte di Venezia 2017

  È stata presentata in occasione della settimana del Fuori Salone alla Fondazione Pini in corso Garibaldi 2 a Milano, la mostra L’ora dannata di Carlos Amorales. Fortunatamente, chiuso il Fuori Salone e smaltite le code sul marciapiedi di corso Garibaldi, c’è tempo fino all’8 luglio per vedere l’esposizione, e ne vale la pena. Negli affascinanti

Il Messico della scrittrice Guadalupe Nettel

Guadalupe Nettel è una scrittrice originalissima, che ama mettere a fuoco quello che la gente ritiene anormale, quello che nasconde, quelli che considera difetti. Lei crede che, visto da vicino, nessuno sia normale. I sentimenti, le passioni, le fobie, le paure, i desideri, gli affetti sono espressi nella sua opera in una cornice molto personale.

L’alta cucina più vicina

  Chef stellato del ristorante Due Colombe a Borgonato di Cortefranca, in Franciacorta, Stefano Cerveni, executive chef della Terrazza Triennale.Osteria con vista – che gode di una delle più spettacolari location di Milano sulla terrazza panoramica del Palazzo dell’Arte – coadiuvato dallo chef Matteo Ferrario e dalla sua brigata di cucina, partecipa alla nona edizione

Il mondo delle persone

Leggiamo il mondo dell’ultima quarantina d’anni attraverso gli occhi di persone che sono state protagoniste di ambiti diversi della cultura italiana e internazionale. Scrittori, intellettuali, attori, cantanti, registi, giornalisti, premi Nobel parlano nelle interviste e nei racconti dietro alle quinte di Persone. Protagonisti 1980-2014 (Il Canneto Editore) di Pietro Tarallo, giornalista e scrittore di lungo

View More ››
Reportage

A Roma tre volte nella vita

  A Roma si deve andare (almeno) tre volte nella vita: da bambini, da innamorati e nella maturità per rivedere la Città Eterna scoprendone nuove prospettive. Ci possono essere altre occasioni, magari copiose, professionali, intellettuali, razionali, ma tre sono le volte del cuore. Chi ha avuto fortuna, ci è stato per la prima volta da

Cremona, la musica del mondo

Cremona è una città di provincia, ma non è provinciale, anzi è aperta al mondo grazie alla presenza in città di tanti musicisti e artigiani liutai provenienti da tutto il globo. Attratti dall’eccellenza della liuteria cremonese riconosciuta nell’elenco del Patrimonio immateriale dell’umanità dell’Unesco, giungono al centro della Pianura Padana a studiare. Ma spesso si fermano

Salonicco, porta d’Oriente dell’Europa

  Voglia di staccare la spina per qualche giorno? Un weekend lungo in una città insolita rispetto alle mete più consolidate? Una breve immersione in un mondo levantino ed esotico, lontano (culturalmente) eppure vicino (due ore e mezza di volo da Milano)? Vi presento Salonicco, seconda città della Grecia dopo Atene, defilata e seducente ai

Dalla Grande Guerra alla grande arte di Canova

  In un territorio profondamente segnato dal primo conflitto mondiale, c’è una novità molto interessante: il MeVe, Memoriale Veneto della Grande Guerra, a Montebelluna, uno spazio multimediale e interattivo che racconta in maniera coinvolgente come la prima guerra mondiale ci ha cambiato la vita. Vengono proposte chiavi di lettura diverse per interpretare il presente analizzando

L’Altopiano del Renon in Alto Adige

  Dimenticatevi l’automobile, a Bolzano andate in treno. Se giungete da Trento, si costeggiano pareti rocciose impressionanti. Il panorama fa già bene, la montagna vi avvolge. Scendete dal treno alla stazione ferroviaria di Bolzano e in meno di quindici minuti in funivia salite dal centro città a Soprabolzano, sull’Altopiano del Renon, dal quale si gode

View More ››