Vai a…

Francesca Piana

Viaggi e fatti di cultura

RSS Feed

dicembre 15, 2018

L’uomo che rubò Banksy

Il film L’uomo che rubò Banksy di Marco Proserpio, che approda nelle sale cinematografiche italiane solo l’11 e il 12 dicembre (elenco delle sale e biglietti su www.nexodigital.it), è intrigante. Già presentato in anteprima italiana al Torino Film Festival, il film tratta di quando Banksy, uno dei più conosciuti esponenti della Street Art mondiale, nel

Arte

Il Labirinto di Arnaldo Pomodoro

  Pochi lo conoscono anche tra gli appassionati di arte e di Milano. Defilato, accessibile solo in determinate date e solo su prenotazione, è un luogo segreto di grande fascino il Labirinto di Arnaldo Pomodoro, in via Solari 35, negli spazi sotterranei di quella che un tempo era la sede della Fondazione Arnaldo Pomodoro, oggi

I sogni e la musica dei Coldplay

Unire talento e passione ti salva la vita. Non tutti ci riescono, i Coldplay ce l’hanno fatta. Erano quattro ragazzi al college, si sono trovati, si sono riconosciuti e hanno cominciato a suonare insieme. Prima sono diventati amici, poi compagni di avventura musicale in una band che ha conosciuto un’ascesa strepitosa e la fama mondiale.

Rudolf Nurayev, uno spirito libero

“Noi Nurayev non siamo russi, siamo Tartari.” E ancora: “siamo indomiti, impetuosi, ma anche languidi e sensuali.” Ecco nel film Nureyev di Jacqui e David Morris (candidati al British Academy Film Awards), il 29 e il 30 ottobre nelle sale cinematografiche italiane (elenco su www.nexodigital.it), abbozzata l’origine del guerriero della danza dall’intensità animalesca: Rudolf Nurayev,

Klimt e Schiele a Vienna nell’epoca d’oro dell’arte

Voglia di Vienna. Voglia di ritornare alla Vienna dell’inizio del Novecento ma, già che ancora non si può tornare indietro nel tempo, di andarci ora sulle tracce di quel tempo proprio come ha fatto la troupe cinematografica, che ci è stata molte volte in tutte le stagioni producendo un gran numero di bellissime immagini che

Venezia tra passato e futuro per Louis Kahn

  Louis Kahn a Venezia è il titolo della mostra che, fino al 20 gennaio prossimo, apre a Mendrisio la stagione espositiva del nuovo Teatro dell’architettura (http://www.arc.usi.ch/it ) dell’Università della Svizzera Italiana, progettato da Mario Botta, che è anche il direttore artistico e l’ideatore della mostra, curata da Elisabetta Barizza in collaborazione con Gabriele Neri.

View More ››
Interviste

Il Messico della scrittrice Guadalupe Nettel

Guadalupe Nettel è una scrittrice originalissima, che ama mettere a fuoco quello che la gente ritiene anormale, quello che nasconde, quelli che considera difetti. Lei crede che, visto da vicino, nessuno sia normale. I sentimenti, le passioni, le fobie, le paure, i desideri, gli affetti sono espressi nella sua opera in una cornice molto personale.

L’alta cucina più vicina

  Chef stellato del ristorante Due Colombe a Borgonato di Cortefranca, in Franciacorta, Stefano Cerveni, executive chef della Terrazza Triennale.Osteria con vista – che gode di una delle più spettacolari location di Milano sulla terrazza panoramica del Palazzo dell’Arte – coadiuvato dallo chef Matteo Ferrario e dalla sua brigata di cucina, partecipa alla nona edizione

Il mondo delle persone

Leggiamo il mondo dell’ultima quarantina d’anni attraverso gli occhi di persone che sono state protagoniste di ambiti diversi della cultura italiana e internazionale. Scrittori, intellettuali, attori, cantanti, registi, giornalisti, premi Nobel parlano nelle interviste e nei racconti dietro alle quinte di Persone. Protagonisti 1980-2014 (Il Canneto Editore) di Pietro Tarallo, giornalista e scrittore di lungo

Carlos Amorales, pad. Messico, Biennale di Arte di Venezia 2017

Carlos Amorales è un uomo riservato. Un artista raffinato. Un poeta. Rappresenta il Messico alla 57 Biennale di Arte di Venezia. Il padiglione che abita con le sue opere è bellissimo a saper guardare. Un’installazione composita e affatto monumentale fatta di dettagli. Gioca con i segni, parla un linguaggio intimo e universale. Segni-disegni appesi alle

View More ››
Reportage

A New York con un teenager

Vai in viaggio con un adolescente e prendi quello che ti dà. Dove andare è presto detto: città, città, città, belle, grandi, con luci, musica, gente e negozi moderni. Vai quindi con l’adolescente a New York e nel giro di quindici minuti ti dice: “Mamma, devi svegliarti, questa è una città veloce.” Capisci già chi

Basilea, città d’arte e architettura

Chiunque ami l’architettura e l’arte deve andare a Basilea, considerata la capitale culturale della Svizzera. Una città relativamente piccola che vanta un grande numero di musei, il primo dei quali risale al 1671, oltre a fondazioni e istituzioni culturali di qualità ed è un centro di architettura contemporanea di primaria importanza a livello internazionale. Anche

Rimini città di cultura

Un località tanto nota (dal punto di vista balneare) da essere sconosciuta (dal punto di vista culturale): ecco Rimini, il luogo comune dei luoghi comuni della vacanza, che cela un numero sorprendente di istituzioni culturali. Fino al 15 luglio nei luoghi più suggestivi della città, che ha parecchia storia alle spalle anche se è sconosciuta

Sciare sulle Dolomiti sulle piste meno battute

  Evitate la settimana di carnevale per andare a sciare, se potete. Se proprio non potete, scegliete le piste meno trafficate. Già, direte, ma sulle Dolomiti? Se siete sulle montagne più famose delle Alpi nel mondo, sciare in maniera intelligente si può? Lo smart skiing, in realtà, è possibile (quasi) ovunque. Vi suggerisco come passare

Savona, la bell’addormentata

Se andate a Savona, andateci nel fine settimana, altrimenti troverete i luoghi più interessanti da visitare rigorosamente chiusi, a eccezione di qualche ora mattutina o delle aperture straordinarie nei giorni di approdo delle navi da crociera. La città, che ha dato i natali a personaggi illustri quali papa Giulio II, mecenate tra altri di Michelangelo

View More ››